"Get the Flash Player" "to see this gallery."


T SPOON
è l’idea di un piccolo strumento, una sonda sensibile che attraversa i territori urbani indagando i modi e le forme dell’abitare contemporaneo.

 

L’obiettivo della sperimentazione di T SPOON è la creazione di microenvironments, ecosistemi derivanti da un processo progettuale basato sull’interazione tra strategie urbane alla grande scala e la natura minuta e molteplice delle condizioni della vita quotidiana contemporanea. Il progetto è inteso come una griglia aperta di possibilità in grado di catalizzare mutazioni, trasformazioni e riappropriazioni in un processo dialettico continuo tra lo spazio e gli abitanti.

“The more architecture mutates, the more it confronts its immutable core. Yet S,M,L,XL is a search for ‘another’ architecture, knowing that architecture is like a lead ball chained to a prisoner’s leg: to escape, he has to get rid of its weight, but all he can do is scrape slivers off with a teaspoon”

OMA, R. Koolhaas, B. Mau, S,M,L,XL, 1995

Il gruppo T SPOON opera a Roma dal 2004 attraverso progetti, mostre, installazioni ed iniziative editoriali.
L’obiettivo, attraverso una ricerca che va “dal cucchiaino alla città”, è quello di affrontare le relazioni spaziali ed umane, definendo campi d’indagine molteplici e simultanei, e di agire come catalizzatore dei processi di trasformazione dei sistemi spazio-uomo ad ogni livello di complessità.
T SPOON è un laboratorio che opera in costante rapporto dialettico al proprio interno e con l’esterno, nella ricerca di un equilibrio dinamico tra la definizione di una propria identità e la trasformazione delle realtà esterne.
T SPOON nasce negli spazi dell’università come uno strumento di confronto tra i soggetti che vi partecipano, e tra di essi e la realtà esterna che è oggetto della loro ricerca. Una piattaforma transdisciplinare, una struttura aperta, reticolare e dinamica, all’interno della quale ogni persona costituisce un nodo della rete. Questo ha permesso di viaggiare in quel terreno fertile di confine nel quale realtà distinte e definite s’incontrano, potendo confrontarsi e plasmarsi liberamente e reciprocamente.
L’identità è quindi continuamente distrutta e ricostruita a partire da quel bagaglio di esperienze, di capacità e di valori condivisi che ogni attività aggiunge al patrimonio collettivo.

 

Partners:



profilo_nina profilo_ale profilo_eliana4        
   
   
   
Nina Artioli Alessandra Glorialanza Eliana Saracino        

 

Hanno fatto parte di T SPOON: Matteo Di Sora, Fabrizio Glorioso, David Rizzuti e Michela Spugnini (fino al 2006), Daniela Pastore (fino al 2009), Paola Fusco e Davide Sacconi (fino al 2011).
Hanno lavorato con T SPOON: Maria Costanza Laganà, Giovanni Lugheri, Marie Regnaut, Cecilia Galli, Elena Ventura, Marina Galante, Giulia Lambiase, Roberto Busselli, Davide Palmacci, Benedetta Braglia, Chiara Bastianoni, Camilla Bernstein, Laura Salvetti, Federica Spinaci, Andrea Del Pelo, Francesco Scillieri, Eleonora Sanfilippo, Annalisa Pilati, Antonio Guerrieri, Enrica Olita, Agnese Monica, Elisa Borgognoni, Giovanna Perdichizzi.