carnefresca 03/04

 

"Get the Flash Player" "to see this gallery."
Progetto: annuario di progettazione architettonica e allestimento della presentazione
Tipo: progetto multimediale
Data: 2003-04
Con: Simone Bellanca, Sara Ferazzoli, Jana Kuhnle, Raffaele Patitucci, Simone Stabile, Enrico Bonafede/Volk

Programma: progetto editoriale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CARNE FRESCA è un progetto editoriale complesso che, utilizzando e mettendo in relazione differenti strumenti d’indagine e comunicazione, ha come obiettivo la costruzione di un dibattito e di un terreno comune di confronto sui temi dell’architettura e della formazione.

 

CARNE FRESCA è una piazza multimediale, un progetto multipiattaforma che intende utilizzare e mettere in relazione diversi strumenti d’indagine e comunicazione per esplorare le potenzialità di tali rapporti nella costruzione di un dibattito e di un terreno comune di confronto sui temi dell’architettura e della formazione.

Il progetto editoriale pone al centro della propria ricerca il tema della costruzione dell’identità attraverso gli strumenti del confronto e della libera scelta. Da una parte l’identità della facoltà, tema di grande attualità oggi, in un mercato globale che pone le facoltà in competizione a livello europeo. Dall’altra l’identità dei singoli, che debbono poter costruire il proprio percorso formativo attraverso il confronto con un panorama chiaro e complessivo, che permetta loro di fare delle scelte consapevoli.

CARNE FRESCA, indagando e restituendo pubblicamente un punto di vista critico sulle tendenze della facoltà di architettura, si propone di coinvolgere tutti i soggetti che partecipano del processo didattico nella costruzione di un dibattito e di una riflessione sulle prospettive della facoltà. CARNE FRESCA vuole quindi essere un dispositivo in grado di mettere in relazione il singolo con la comunità (di questa facoltà in questo caso) e contribuire, quindi, alla definizione reciproca delle identità singole e collettiva. Il progetto CARNE FRESCA si è evoluto tracciando una serie di principi generali, utili alla costruzione di un modello. Tale modello ha l’ambizione di misurare la propria validità come strumento di ricerca in altre facoltà italiane, così da poter trasferire il terreno del confronto da un piano essenzialmente locale a quello nazionale ed internazionale.

Confrontare culture progettuali diverse, attraverso la costruzione di una rete di strutture critiche, è un elemento imprescindibile per la formazione dell’Architetto, nell’ottica dell’equilibrio tra un’Università globalizzata, sempre più integrata a livello continentale, e una ricerca locale diversificata che tuteli le singole peculiarità.